DIALOGO ISLAMO CRISTIANO

CONOSCERSI PER CONVIVERE E COSTRUIRE LA PACE

 

HOME   ARTICOLI   RIFLESSIONI   CONTATTI


 

ACCOGLIENZA CON PRUDENZA

11/2016

La cresciuta disponibilitÓ dei mezzi di trasporto e delle comunicazioni sta facilitando l’emigrazione verso l’Europa di giovani arabi di fede islamica provenienti da paesi dove prevalgono leggi discriminatorie rispetto a cittadini di fede diversa, generando in loro dei pregiudizi mentali. L’accoglienza nel tessuto economico del nostro paese dovrebbe essere completata includendo anche aspetti culturali e religiosi, una campagna di conoscenza reciproca sia in Europa che in Africa. Per riuscire a creare una accoglienza inclusiva sarebbe indispensabile chiedere al mondo arabo di lavorare sull’educazione, sui media, sui libri di testo nelle scuole e perfino invitare a questa linea educativa e di pace, gli imam e predicatori che hanno in mano il formidabile strumento delle prediche nelle moschee , dove sarebbe opportuno proclamare anche i versetti del Corano che sottolineano la volontÓ di Dio verso la pluralitÓ religiosa e l’impegno nel gareggiare nel bene nella Misericordia di Dio.
 

Giuseppe Samir Eid


 

Samir Eid Raccolte

Intendono fornire gli strumenti per una inclusione sociale del flusso migratorio, gettare una luce sui diritti umani e la condizione di vita dei cristiani nel mondo islamico da cui proviene l'autore.La conoscenza dell’altro, delle diversità culturali e religiose sono ingredienti primari per creare la pace nei cuori degli uomini ovunque, premessa per una serena convivenza e convinta cittadinanza sul territorio.