DIALOGO ISLAMO CRISTIANO

CONOSCERSI PER CONVIVERE E COSTRUIRE LA PACE

 

HOME   ARTICOLI   RIFLESSIONI   CONTATTI


 

Musulmani in Italia

 

19/09 - 2007

 

Leggi speciali per i musulmani?

L’instabilitÓ del medio oriente accompagnata dall’odio diffuso contro l’Occidente sono risultati i principali alimenti del terrorismo islamico, fonte di pericolo non soltanto per gli USA ma per tutto l’Occidente e per gli stessi governi dell’area mediterranea. Questa cultura prevalente nella maggior parte dei cosiddetti centri culturali islamici in Italia, influisce non poco sugli immigrati che tendono a cimentarsi intorno a centri che ricorda loro gli ambienti di provenienza. La creazione di questi numerosi centri fa parte di una unica strategia che mira a voler erigersi a rappresentante dei musulmani di fronte allo Stato. La rappresentanza diventa di fatto un centro di potere allo scopo di indurre i legislatori ad introdurre leggi che tengano conto degli usi e costumi particolari dei musulmani. Non accettiamo che vengano re-introdotte leggi discriminatorie attraverso la parvenza di leggi per la libertÓ religiosa, portata avanti da certi nostri politici in combutta, forse senza saperlo, con chi voler erigersi in rappresentante dei musulmani in Italia?

la maggioranza del popolo musulmano in Italia ha emigrato non solo per motivi di povertÓ ma con la speranza in un futuro migliore, per vivere il clima di libertÓ che i popoli dell’occidente sono riusciti a conquistare a caro prezzo.

 

 

Samir Eid Raccolte

Intendono fornire gli strumenti per una inclusione sociale del flusso migratorio, gettare una luce sui diritti umani e la condizione di vita dei cristiani nel mondo islamico da cui proviene l'autore.La conoscenza dell’altro, delle diversità culturali e religiose sono ingredienti primari per creare la pace nei cuori degli uomini ovunque, premessa per una serena convivenza e convinta cittadinanza sul territorio.